Questo sito usa qualche cookie per sapere quanto è apprezzato e migliorare il servizio. Ecco la nostra cookie policy, che accetti proseguendo la navigazione.
Curioso di sapere cosa siano questi famigerati cookie? Ecco la nostra guida!


Empio e Scempio

Che scempio, che strazio e che desolazione…
L’umano animo capìtola dinnanzi a codesta contemplazione
Quale empia creatura si macchiò di cotanta profanazione?


Impara l'HTML e a farti trovare su Google dal creatore di Parolaio.it:
Scopri il corso gratuito e il corso con docente!

Scempio [scém-pio] è un sostantivo maschile il cui significato è: “strage, rovina, tormento, atto violento e crudele, distruzione scellerata”; es: fare scempio di qualcosa o qualcuno.

Empio è un sostantivo maschile il cui significato è: “blasfemo, chi offende la sacralità e/o la spiritualità, chi profàna, chi si macchia di profanazione”; per estensione significa anche “malvagio, crudele, scellerato, iniquo“.

La traduzione in Inglese di scempio è molteplice e dipende dal contesto:

  • “Fare scempio di qualcosa”: play havoc with something
  • Scempio riferito al paesaggio: ruination
  • Scempio nell’accezione di distruzione: destruction

La traduzione in Inglese di empio è impious o sacrilegious (sacrìlego) che però non sono particolarmente usati, più comuni sono invece i seguenti termini:

  • wiked (malvagio)
  • pitiless (spietato)
  • ungodly (senza dio)
  • unholy (non sacro, profano)
  • profane (profano)

Gli ultimi due termini possiedono però una carica molto meno negativa rispetto alla traduzione in “impious” e ai primi tre termini.

L’etimologia di émpio deriva dal latino IMPIUS, parola composta dal prefisso “IM” che significa “non” e “PIUS” che significa “pio” nel senso di “virtuoso” e “religioso”.

Ora che lo sai puoi di certo rispondere:
Quale, di tutte le creature, è l’unica capace di commenttere uno scempio?
Quale, fra tutte le creature, è l’unica a fregiarsi del titolo di
divina e allo stesso tempo è l’unica capace di palesarsi così empia?

Lo sapevi già?
Si (3) Circa (2) No (11)

1 Response to “Empio e Scempio”


Comments are currently closed.



A cura di NemboWeb Design